20.7.08

Chemical brothers live 2008

Sold out. Tom in forma, Ed svagato. Sudore, piedi, voce. Dapauraaaa!

Approfondimenti più in là.


Approfondimenti:

Il concerto dei chemicals è stato all'altezza delle aspettative, attendere fino a notte inoltrata ha meritato. Lo show è stato decisamente energico, come dicevo Tom ha fatto da mattatore della serata mentre Ed, magari solo apparentemente, andava un po' in giro a farsi i fatti suoi.
Di grande impatto i visual e la scenografia sincronizzati ai campioni lanciati dai due medievalisti, clamorosi do It Again, la classica Hey Boy Hey Girl, We are the night, Surface to air e tante altre... mischiate, giostrate e giocate secondo l'empatia del pubblico dei 15000 dell'Armando Picchi, saltanti e festanti.
Ho goduto il tutto dalle prime file, ballando assieme agli altri fino allo sfinimento, è stato buffissimo vedere da vicino i due fratelli chimici.
Se vi capita quindi andate a vederli, è un bello spettacolo anche se ovviamente al di sotto dei Daft Punk, che hanno tuttaltro impatto scenico... d'altra parte loro vengono dallo spazio, i Chemical sono "solo" dei Superstar DJs!

Parliamo del resto:
l'organizzazione è stata all'altezza, tenere a bada 15000 persone in uno stadio per tutte quelle ore non credo sia stato affare di poco conto.
Il service è stato abbastanza veloce nei purtroppo numerosi cambi di palco, complimenti quindi a "Testagnuda uanciù" e al suo team.
Altro discorso è stato l'andamento della serata a livello di direzione artistica: da una parte la scelta di inserire ben 5 artisti di nicchia è stata coraggiosa e meritoria per diffondere realtà anche poco conosciute e qualitativamente notevoli (per chi apprezza quei generi), d'altra parte però per le 15000 persone accorse per i Chemicals sono state solo d'una noia mortale .
Insomma se proprio dovevano inserirli, forse era meglio metterne 2 al posto di 5 prima dei chimici.
Simpatici gli Speed Caravan, i Pivot alla fine se avessero continuato avrebbero preso delle ciabattate... assolutamente fuori luogo dopo ore di attesa.
Insomma, il male non eran i gruppi, ma chi ce li aveva invitati e abbinati ai Chemical.

Parapappapparapà do it again a tutti!!!

1 commento:

Walentina ha detto...

io c'ero!