12.3.07

Ribaltèla e sbreghi

Domenica mi son svegliato tardi, ho mangiato con disgusto delle tagliatelle strabuone mentre alla tv c'era un servizio indomito che faceva vedere i travasi dello sperma giallo di toro in un allevamento.
Schifato nel profondo, mi sono cacato e ho panificato il pomeriggio: "meglio un giro in mula a racattà un po' di fango coll'exxerrona o un po' di pattini? Forse meglio i pattini che non ho voglia di risvegliare l'isserre dal letargo anche se il polso destro lo richiede".

Non sapevo che avrei comunque allungato la collezione di sbreghi vari.

Dinamica:
"Mhhh marciapiede liscio..."
sguishhh sguishhh... mhhh asfalto lisciooo
"toh una catena... "
salto #1... ok
"toh un'altra con altri ostacoli successivi"
domande mancanti: "quanti sono? a che distanza?"
incoscienza mode on... "mimportasega"
salto #2... "okmaporcomécen'éun'altradietrotoccaandàinterraaaaaamettiamolemaniavantiiiiiaaaaaaaaiaaaaa"
Ribaltèla in avanti inevitabile, l'asfalto é duro, rapido controllo... ok.

Stampo di due anelli di catena sullo stinco destro con relativo gonfio, ematoma gnorante sull'anca sinistra, mani e polsi salvati dalle protezioni, contraccolpo della botta alle mani sul gomito sinistro che porcomé stanotte non sapevo come stare.

Tip of the day: Nello sport dovrei fare l'idiota in maniera più intelligente... o_O
Tip of the day 2: Ma almeno le protezioni le metto... tiè! Ahiaporcomé il braccio!!!

2 commenti:

guanilla ha detto...

Tutto sto casino per giustificare un dolorino al braccio... via! Non c'è niente di male ad ammettere che ti sei fatto male facendoti una pippa. Se la fanno tutti i maschietti, è una cosa naturale...

asdusdu ha detto...

Ahahhahhahahahha... lo sai so' delihato!! Poi con quelle ormai son bravo e non mi faccio più male :D